aprile 6, 2020

I Have a Gift Un progetto di solidarietà e arte a favore degli Ospedali Covid-19 d’Italia

3 (2)

 

dal 6 aprile al  4 maggio 2020

sulla Pagina Facebook di “I Have a Gift” e sui siti Web di Wunderbar Cultural Projects e Ramdom

 

con Elena Bellantoni – Fabrizio Bellomo – Silvia Bigi – Silvia Camporesi – Nina Carini – Carlos Casas – Leone Contini – Vittorio Corsini – Flavio Favelli – Eva Frapiccini – Stefania Galegati – Francesco Lauretta – Iva Lulashi – Elena Mazzi – Domenico Antonio Mancini – Margherita Moscardini – Alessandro Nassiri – Nuvola Ravera – Chiara Scarfò – Ivana Spinelli – Giuseppe Stampone – Valentina Vetturi – Cesare Viel – Ciro Vitale – Virginia Zanetti – Driant Zeneli

 a cura di Francesca Guerisoli con il supporto organizzativo di Wunderbar Cultural Projects e in collaborazione con le associazioni Ramdom, Careof, Chan e l’Avv. Andrea Ninni

Dal 6 aprile al 4 maggio 2020 si svolge l’azione di solidarietà I Have a Gift, volta a finanziare gli Ospedali Covid-19 presenti sul territorio italiano attraverso i lavori di 22 artisti. Le opere, che presentano un valore di mercato compreso tra i 250 e i 5.000 euro, sono donate dai singoli artisti a coloro che effettueranno donazioni in denaro di valore uguale o superiore alle opere stesse direttamente agli ospedali interessati dall’emergenza. Il progetto è pubblicato alla Pagina Facebook “I Have a Gift” https://www.facebook.com/I-Have-a-Gift-101786811491562/, e sui siti Web delle associazioni Wunderbar Cultural Projects e Ramdom, dove sono indicate tutte le informazioni per partecipare.

 Che cos’è I Have a Gift

I Have a Gift è un’azione di solidarietà da parte di tutti noi. Tu doni all’ospedale, l’artista dona a te.

Effettuando un versamento in denaro a un ospedale a tua scelta, impegnato sull’emergenza Covid-19, riceverai in dono l’opera d’arte che preferisci (le condizioni le trovi al paragrafo “Modalità di donazione”). Ogni opera messa a disposizione in questo progetto è un contributo da parte di un artista per combattere l’emergenza Coronavirus. Non ti chiediamo di donare a un ospedale in particolare: per noi è importante che tu abbia facoltà di scelta, che tu decida a quale ospedale Covid-19 destinare il tuo aiuto. Contiamo su di te e, nel nostro piccolo, ci impegniamo tutti insieme a sostenere questa battaglia attraverso il nostro lavoro.

Arte e Dono

Intendiamo l’arte non solo come bellezza ma, anche e soprattutto in un frangente come questo, come motore di aggregazione sociale, proprio quando l’incontro fisico ci è giustamente negato per poter far fronte a questa epidemia. L’arte ha la capacità di aderire alla realtà e al tempo stesso di offrirci mondi possibili, di donarci molteplici modalità di evasione dallo stato di isolamento sociale ora più che mai necessario e, inoltre, può dare un contributo materiale, economico, agli ospedali che più ne hanno bisogno. La donazione come atto collettivo. L’iniziativa non è rivolta esclusivamente a donatori privati o a collezionisti e estimatori dell’arte, ma anche a quelle strutture e gruppi – scuole, fondazioni, associazioni, enti pubblici, aziende, così come gruppi di docenti, di genitori ecc. – che intendono effettuare una donazione collettiva e che potranno avare in cambio un’opera d’arte che diventerà bene comune. Una comunità solidale che aiuta e riceve in cambio un dono; l’opera come dono diviene un segno e un simbolo di tale azione, dotato di valore simbolico, civile e culturale riconoscibile da parte di una comunità.

I Have a Gift è un progetto costruito interamente sul dono:

  • da parte, innanzitutto, degli artisti, che generosamente mettono a disposizione una loro opera per questo progetto di solidarietà volto a migliorare le condizioni di lavoro e di cura negli Ospedali Covid-19;
  • da parte delle organizzatrici e degli organizzatori, che non afferiscono a organizzazioni da cui traggono reddito per organizzare questa iniziativa ma, al contrario, si impegnano volontariamente in prima persona, portando la propria specifica professionalità, nella costruzione di questa iniziativa;
  • da parte tua, collezionista/donatore, anello fondamentale di questa iniziativa, da cui dipenderà l’entità dei contributi agli Ospedali Covid-19 che deriveranno da questo progetto.

Ognuno di noi – come artista, organizzatore o collezionista – contribuisce al progetto di solidarietà facendo la propria parte, con il proprio entusiasmo e un’idea di costruire fin da adesso un mondo migliore, seguendo una logica di lavoro di tipo collaborativo, di scambio, di rete, di confronto. Da qui nasce la condivisione del progetto di solidarietà tra associazioni che da anni sono impegnate nella produzione e nella promozione dell’arte contemporanea: Wunderbar Cultural Project (Roma), Ramdom (Gagliano del Capo, LE), Careof (Milano), Chan (Genova).

 

Perché partecipare

Partecipare ad I Have a Gift significa prendere parte a un progetto di solidarietà integralmente costruito su base volontaria e senza scopo di lucro, con ricadute reali nel presente. Significa contribuire, nel nostro piccolo, alla necessità di garantire il diritto alla vita a chi è meno fortunato di noi.

Le opere

Le opere donate dagli artisti come premi per le singole donazioni verso gli Ospedali Covid-19 vanno da € 250 a 5.000, per un totale di circa € 30.000. Disegni, fotografie, sculture, performance e oggetti che derivano da progetti partecipativi sono i media che compongono il corpus di opere proposte.

 

Modalità di donazione

Per partecipare al progetto di solidarietà, dovrai donare direttamente a un Ospedale Covid-19 presente sul territorio italiano la cifra corrispondente o superiore al valore dell’opera che hai scelto di ricevere in premio. I passaggi da compiere sono i seguenti:

  • Identifica una causa di finanziamento relativa all’emergenza Covid-19 (un elenco non vincolante con alcune indicazioni è pubblicato alla pagina Facebook di I Have a Gift), cosicché la tua donazione vada direttamente a sostenere la necessità specifica di un singolo ospedale.

OspedaliCovidElenco

  • Vai alla pagina Facebook di I Have a Gift  o consulta il catalogo opere in allegato qui di seguito:

I HAVE A GIFT Portfolio opere 17 aprile

Invia una mail all’indirizzo ihaveagift.contact@gmail.com comunicando quale opera vorresti ricevere in premio e a quale ospedale hai scelto di donare l’importo pari o superiore all’opera scelta. La mail dovrà contenere: 1) autore dell’opera; 2) ospedale destinatario della donazione e relativo Iban; 3) presa visione della modalità di spedizione dell’opera.

  • Una volta inviata l’e-mail, è necessario attendere l’e-mail di risposta con conferma della disponibilità dell’opera. Ricevuta la conferma di disponibilità dell’opera, procedi effettuando la donazione e inviaci via e-mail la prova di pagamento con indicata la causale.

Modalità di consegna dell’opera

La modalità di spedizione avverrà compatibilmente allo stato di emergenza. Il donatore/acquirente si occuperà del ritiro dell’opera e si farà carico del traporto. Potranno comunque essere concordate modalità diverse a seconda del tipo di opera e delle specifiche esigenze dell’acquirente.

 

 

***

 

INFORMAZIONI

 

I Have a Gift è un progetto realizzato da

Francesca Guerisoli, curatrice e critica d’arte

Andrea Ninni, Avvocato

Wunderbar Cultural Projects, Roma

con la partecipazione di

Ramdom, Gagliano del Capo (LE)

Careof, Milano

Chan, Genova

insieme a Elena Bellantoni – Fabrizio Bellomo – Silvia Bigi – Nina Carini – Carlos Casas – Leone Contini – Vittorio Corsini – Flavio Favelli – Eva Frapiccini – Stefania Galegati – Francesco Lauretta – Elena Mazzi – Domenico Antonio Mancini – Margherita Moscardini – Alessandro Nassiri – Nuvola Ravera – Chiara Scarfò – Ivana Spinelli – Valentina Vetturi – Ciro Vitale – Virginia Zanetti – Driant Zeneli.

 

Contatti

Pagina Facebook “I Have a Gift” https://www.facebook.com/I-Have-a-Gift-101786811491562/

Wunderbar Cultural Projects: http://www.wunderbarproject.it/

Ramdom: https://www.ramdom.net/

Per informazioni scrivere a: ihaveagift.contact@gmail.com

Wunderbar Cultural Projects (Manuela Contino): cell. 338.2362095

 

Grazie a Sara Zolla per il prezioso sostegno alla comunicazione del progetto

Senza categoria
Share: / / /
Wunderbar Book

archiviodelpotere

tutorialsirtaki

WUNDERBAR + PENINSULA al Festival NEST

Partner

(English) [simple-instagram limit="10"]